25 febbraio: Christine Lagarde e la Grecia

Fra un paio di giorni, quando in Italia sarà passata l’abbuffata governativa attuale, qualcuno segnalerà alla stampa un’interessante intervista a Christine Lagarde, direttore del Fondo Monetario Internazionale, per un’emittente australiana.

Interessante perchè, in circa un’ora di dibattito economico e strani accenti inglesi, Lagarde – che l’Economist vorrebbe a capo della Commissione Europea – dice due cose sulla Grecia da lasciare senza fiato . La prima, su cui la stampa si concentrerà, è che la troika prese decisioni sulla base di analisi e previsioni del tutto errate: “the real initial miscalculations were the ones that led to the wrong numbers” (affermazione interessante, dato che proprio ora troika e premier greco stanno dibattendo su quanti soldi siano necessari per ricapitalizzare le banche greche); Lagarde preferisce far passare i leader europei per dilettanti allo sbaraglio piuttosto che per freddi calcolatori – è risaputo che l’iniziale fermezza nei confronti della Grecia, causa dello spettacolare fallimento del paese, fu dovuta a preoccupazioni elettorali interne ai vari paesi dell’Eurozona.

Il secondo pensiero, tale da causare un indignato articolo sul Guardian, è che oggi ci sia da festeggiare: “we can only celebrate now the fact Greece is finally coming out with a primary surplus.” Festeggiamo anche l’aumento del 43% di mortalità infantile?

Adriano Mancinelli – @Admancinelli

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: