14 febbraio: quand’è l’ultima volta che abbiamo rischiato?

Oggi è il mio turno su #ognimaledettogiorno. E non è per niente semplice scrivere qualcosa su ciò che è accaduto ieri in Italia. Il governo Letta non esiste più; adesso tocca al governo Renzi.

Da acerrimo nemico delle dinamiche consociative ed ultraparlamentari primo-repubblichine, avevo nei giorni scorsi sperato che la cosiddetta staffetta alla fine non si facesse. E non sarò certo io, oggi, a dichiararmi convinto ed entusiasta dell’attuale stato delle cose, solamente perchè il leader che ho sostenuto alle primarie di dicembre ha deciso così.

Non mi dichiarerò convinto ed entusiasta, perchè sono, al contrario, perplesso, pieno di dubbi e di paure. Tuttavia, riflettendo – in particolare su questo bel post di Francesco Costa – ha cominciato a girarmi in testa la domanda: “quand’è l’ultima volta che abbiamo rischiato?”. Qual’è l’ultima volta che la politica italiana ha rischiato?

La successione Renzi – Letta è un cambio al vertice dell’esecutivo senza passare dal voto, tipico della dinamica parlamentare a cui gli avvicendamenti del passato ci hanno abituato e che, lo ribadisco, a me non piace. Tuttavia non è nella normalità costituzionale del passaggio che dobbiamo ricercarne la giustificazione, bensì nella profonda diversità sostanziale rispetto a quelli passati.

Laddove gli ultimi erano stati comodi approdi in lidi sicuri per i neo-presidenti del consiglio, quello di ieri è un rischio enorme, un azzardo, un’all in coraggiosissimo. Renzi, così facendo, rischia di “bruciare” non tanto e non solo se stesso e la sua carriera politica, quanto la prospettiva di cambiamento che ha promesso al Paese. Pur di provarci, ha preferito rischiare di perdere tutto, consapevole che altrimenti ci avremmo perso comunque.

Se dunque il passaggio di ieri può fastidiosamente apparire (in primis a chi scrive) una riproposizione di logiche dal sapore antico nella forma, mi sembra che ne vada sottolineata la sostanza del tutto nuova: stavolta si è scelto il rischio, l’azzardo, il coraggio, al contrario di ciò che era sempre avvenuto.

Perchè, già, quand’è l’ultima volta che abbiamo rischiato?

Francesco Pignotti      @FrancescoPigno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: