04 febbraio: Itaglia alunno recidivo (e corrotto)

La vostra corruzione vale la metà del totale di quella europea. Siamo preoccupati dei legami tra politici, criminalità organizzata e imprese e dallo scarso livello di integrità dei titolari di cariche elettive e di governo. Rafforzate la legge anticorruzione che lascia questioni irrisolte come la prescrizione, l’autoriciclaggio, falso in bilancio e voto di scambio, smettetela con le leggi ad personam che ostacolano i processi e risolvete la questione del conflitto di interessi.

La maestra Europa striglia per l’ennesima volta lo scolaro Lucignolo, quell’alunno biricchino a cui le prediche entrano da un orecchio ed escono dall’altro . L’Europa colpita dalla crisi mette in chiaro che “la corruzione mina la fiducia dei cittadini nelle istituzioni democratiche e nello Stato di diritto, danneggia l’economia europea e priva gli Stati di un gettito fiscale particolarmente necessario“. 

In Italia, secondo il rapporto della commissione, il peso di questo fardello è 60 miliardi ovvero la metà di quella dell’Europa intera. Un richiamo del genere umilierebbe qualsiasi governo e qualsiasi cittadino. Nel paese dei filosofi invece c’è un gruppo parallelo e numeroso di ben pensanti che si sentono offesi per lesa maestà da una caricatura ingigantita che non gli appartiene e che si impegnano in argomentazioni strampalate sull’aritmetica dei dati o si arrampicano sulle statistiche, giocando tra “corruzione reale e percepita”. L’Italia è bistrattata e le critiche sono ingenerose. Mentre questi benpensanti difendono lo status quo o la faccia dei propri mandanti politici (niente nomi, ma ogni riferimento è puramente casuale) il peso della corruzione si sente eccome e mina la ripresa economica che altrove da segnali incoraggianti.

Su questo blog saremo un disco rotto e diremo ogni giorno che lo spread italico va ridotto perché soffoca un paese straordinario. Anche l’alunno più monello se umiliato reagisce e tira fuori il meglio di sé, la storia della penisola l’ha dimostrato a più riprese dal 753 a.C.

Tullio Filippone       @TG_Filippone

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: