24 gennaio: ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

Il dubbio che assillava Giorgio Gaber rimane intatto, ancora valido e attualissimo: “cos’è la destra, cos’è la sinistra?”. Senza voler andare ad indagare gli usi e i costumi, spesso stereotipati, dei destrorsi e dei sinistrorsi – alla Gaber, per l’appunto, o come faceva il protagonista del “Maledetti vi amerò” di Marco Tullio Giordana – la risposta a tale interrogativo mi sembra tuttaltro che scontata.

In Italia, durante la cosiddetta Prima Repubblica, fino agli anni ’90, la questione è semplice: la collocazione individuale destra/sinistra era essenzialmente il riflesso dell’appartenenza di partito: non si votava PCI perchè si era di sinistra, ma si era di sinistra perchè si votava PCI; lo stesso si può dire per la DC, anche se la parola destra veniva sostiuita con la più “politicamente corretta” centro (sempre a causa dell’eredità di un partito, quello fascista stavola).

Dagli anni ’90 in poi, invece, le categorie destra e sinistra sembrano aver acquisito una maggiore e notevole autonomia rispetto ai soggetti partitici, e tuttavia continuano ad essere stra-utilizzate e a guidare ed orientare l’intero dibattito politico.

Insomma, le categorie di destra e sinistra nascono alla fine del 1700 con la Rivoluzione Francese; attraversano epoche e contesti diversissimi, non solo sopravvivono ma rimangono sempre valide ed attuali e spesso e volentieri si rafforzano pure. Delle due, dunque, l’una: o destra e sinistra sono categorie sostantive talmente forti e ricche di significato che riescono ad imporsi ed orientare il dibattito e la scelta politici in qualsiasi epoca e contesto; oppure sono talmente prive di significato sostanziale, dei contenitori talmente vuoti, duttili e trasformabili ma nello stesso tempo talmente utili ed indispensabili a fornire una mappa dello spettro politico che si adattano in ogni momento allo spirito del tempo presente e da questo vengono riempite di contenuto e sfruttate.

Ai lettori l’ardua sentenza.

Francesco Pignotti: @FrancescoPigno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: