13 Luglio: il Porcellum resiste

Ricordate quel’era il “compito” dei partiti in parlamento mentre il governo Monti “salvava l’Italia dal fallimento”? Ricordate qual’era la promessa, la prima promessa da mantenere, della nuova strana maggioranza parlamentare a sostegno del governo Letta? Io sì, me ne ricordo. Da tempo immemore il primo compito spettante ai partiti è la riforma della legge elettorale. Ebbene, ricordate quale fu la risposta – bipartisan – dei partiti alla mozione Giachetti che qualche tempo fa propose il ritorno al Mattarellum? Cito Anna Finocchiaro per tutti: “Proposta intempestiva”. Ecco, passati due mesi e mezzo dall’insediamento del governo Letta, l’urgenza sulla modifica del Porcellum – la cui incostituzionalità, ricordiamolo, è al vaglio della Corte Costituzionale – sembra svanita. Attenzione dunque, tornare a votare per la quarta volta con una legge che non funziona sotto molti punti di vista sarebbe un fatto inaccettabile. Una vergogna tutta italiana.

Annunci

One thought on “13 Luglio: il Porcellum resiste

  1. Alberto ha detto:

    Cambiare la legge elettorale a pochi mesi dalla formazione del governo farebbe venire voglia di “provarla”. Per questo, io credo, i parlamentari per ora temporeggiano. Anche se poi, va sempre a finire che non è mai troppo presto per pensare a questa riforma… E si finisce per votare di nuovo col porcellum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: